Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu' vai su http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/ALL/?uri=CELEX:32002L0058
Approvo

La legge, denominata EU Cookie Law (legge europea sui cookies), è un'ammenda ad alcune precedenti direttive (precisamente del 2002) sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. In Italia è stata approvata con il decreto legislativo 69/2012 e 70/2012 ed è in vigore dal 1 giugno 2012.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il testo integrale della legge al seguente indirizzo:  http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/ALL/?uri=CELEX:32002L0058.

LA REVISIONE

Il Ministero dei Trasporti e della Navigazione stabilisce con l'articolo 80 n° 265  (del decreto legislativo dei 30/04/92) in accordo con le direttive comunitarie vigenti in materia del Consiglio della Comunità Europea, che tutti i veicoli siano sottoposti a revisione

REVISIONI ANNUALI- Autobus
- Autoveicoli isolati di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t.
- Rimorchi di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t.;
- Autoveicoli e motoveicoli in servizio di piazza o di noleggio con conducente (es. taxi)
- Autoambulanze

Questi autoveicoli devono essere sottoposti a revisione a partire dall'anno successivo a quello di prima immatricolazione entro il mese di rilascio della carta di circolazione e successivamente ogni anno entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l'ultima revisione.

REVISIONI PERIODICHE (quadriennale e biennale) - riguardano:
- Autocarri e autoveicoli per uso speciale o per trasporti specifici di cose aventi massa complessiva a pieno carico inferiore a 3,5 t.; quadricicli a motore;
- Autovetture ed autoveicoli per trasporto promiscuo ad uso privato (compreso l'eventuale carrello appendice), autocaravan;

Questi autoveicoli devono essere sottoposti a revisione periodica per la prima volta nel quarto anno successivo a quello di prima immatricolazione entro il mese di rilascio della carta di circolazione e successivamente ogni due anni entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l'ultima revisione.

N. B.: Eventuale carrello appendice deve OBBLIGATORIAMENTE essere sottoposto a revisione INSIEME al veicolo al quale è abbinato.

Nel 2015 devono quindi essere sottoposti a revisione gli autoveicoli immatricolati per la prima volta nel 2011 entro il mese di rilascio delle Carta di Circolazione e quelli già revisionati nel 2013 entro il mese in cui è stata effettuata l'ultima revisione.

Non è consentita la circolazione dopo la scadenza della revisione, tuttavia gli autoveicoli sottoposti a revisione annuale, e solo questi, possono circolare fino alla data della prima prenotazione se questa è stata effettuata entro la scadenza.

N.B.: Come stabilito dalla circolare Prot. n. 2919/M 366 del 09/10/01, in caso di carta di circolazione ritirata per omessa revisione non più è possibile effettuare la visita presso le officine private per cui la revisione dovrà essere effettuata obbligatoriamente presso gli Uffici Provinciali del D.T.T.

TARIFFE
- Prerevisione Euro 9,32
- Revisione Euro 65,68

SANZIONI
Chiunque si trovi a circolare con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione, è soggetto al pagamento della sanzione amministrativa di € 103,29 a € 413,17 ed al ritiro della carta di circolazione.